lavoro

Chi sa, fa … E chi non sa, insegna.

del Presidente 24.08.2012

E se cambiamento deve essere che cambiamento sia, sin dalla nascita.

(leggere, riflettere e decidere perché potrebbe ..  tra un po’ essere troppo tardi)

Una ventina di anni fa (una ventina ho detto!!), un comico italiano, (che per me comico non è!), in un suo spettacolo parlava dei problemi della politica e della difficoltà che i governi incontravano per portare a termine il loro mandato.

Il comico nel suo spettacolo, faceva notare che dopo ogni elezione si ritrovavano sempre le stesse persone a dividersi i posti di governo e il Presidente del Consiglio di turno chiedeva ai vari eletti:

“tu che ruolo avevi nel precedente governo?”, “Ministro dei Trasporti”, “bene ora farai il Ministro del Tesoro”.

“e tu, che ruolo avevi?”, “Ministro del Tesoro”,”ok, tu farai il Ministro all’Agricoltura”.

Continua a leggere



C’è qualcuno che vuole prendere il posto del sen.Astore? Lui è stanco, lavora troppo.

di Cella Claudio 21.08.2012

Il lavoro è fatica, ma il lavoro è soddisfazione, ricchezza ed energia per ogni famiglia; il lavoro è benessere, felicità e armonia che permette di pensare con il sorriso al futuro.
Il lavoro è tutto questo e molte altre cose, lo sa bene chi un lavoro oggi può permetterselo e lo sa benissimo purtroppo chi un lavoro non ce l’ha e farebbe di tutto pur di trovarlo, lavorerebbe di notte, il sabato e la domenica per un misero stipendio che significherebbe serenità tra le mura di casa.
Ci sono persone, metalmeccanici, muratori ecc. che per uno stipendio che non arriva ai 1.500 euro mensili si alzano all’alba e tornano stanchi al tramonto, e quando le esigenze aziendali lo richiedono aggiungono ore di lavoro giornaliero nell’interesse Continua a leggere



Lavoro Giustizia Libertà … nasce …

10 rating, 2 votes10 rating, 2 votes (+10 valutazione, 2 voti, votato)
Devi essere un utente registrato per valutare questo articolo.
Loading...

Lavoro Giustizia Libertà nasce con lo scopo di riportare la politica al servizio del cittadino, contrastando con le proprie azioni tutti i partiti e quei politici che nel corso degli ultimi decenni hanno malgovernato il nostro paese con la politica del malaffare e della corruzione, favorendo nella Pubblica Amministrazione la pratica dello spreco, dell’interesse personale, dell’associazione a delinquere e del “magna magna”, trascurando quello che dovrebbe essere l’unico obiettivo di un buon politico: amministrare nell’interesse e al servizio del paese e dei suoi cittadini. Continua a leggere